dicembre: 2018
L M M G V S D
     
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31  

Meteo Jesi

VARANGER

Giugno 2016

 

Oltre il 70° parallelo, a circa 300 km a nord dal Circolo Polare Artico.

La penisola di Varanger si trova nella parte settentrionale della scandinava, in Norvegia. Amministrativamente fa parte della contea di Finmark, nella terra dei Sami, in Lapponia. Nel cuore del Varanger si trova il parco nazionale Varangerhalvøya istituito nel 2006 che occupa una superficie di circa 1800 km². Un altopiano che non supera i 650 mt s.l.m., con i grandi fiordi che si affacciano sul Mar di Barents.

Pochi gli insediamenti umani, molti dettati dalle stagioni. L’inverno stabilisce per l’uomo condizioni complicate: buio, freddo, gelo e neve. Le poche cittadine sono quasi tutte collocate lungo le coste. Il paesaggio è quello tipico della tundra artica, nuda, selvaggia, con pochissime piante; la scarsa vegetazione cresce bassa ad eccezione di sporadici boschi di betulle nane.

Scenari incantati con infinite vallate e innumerevoli laghi. La fauna si esibisce tra cielo e acqua, tra licheni e roccia, tra neve e sole.

A giugno è appena passato l’inverno. La primavera, con piccole zone innevate, offre una temperatura che varia dai 2 e gli 8 gradi. Il vento freddo accompagna molto spesso le lunghe giornate; la luce è sempre viva. Il sole, costantemente sopra l’orizzonte, si nasconde solo dietro le nuvole tipiche di questo periodo: “il sole di mezzanotte” è uno spettacolo!

La fauna, in questo contesto estremamente naturale, trova una situazione favorevole per l’accoppiamento e la riproduzione. Diventa così il posto giusto per avvistare uccelli marini, limicoli, anatidi, passeri e tutte le specie legate alla tundra, senza dimenticare l’onnipresente aquila di mare. Per gran parte di loro, solo il sopraggiungere dell’estate segnerà il rientro verso sud.

Gli animali non sono molto confidenti, ma non mostrano nemmeno di temere eccessivamente la presenza umana. Qui c’è molto rispetto per la natura, la protezione dell’ambiente e dei loro abitanti è vissuta in maniera seria e consapevole. Regole chiare e precise sono segnalate ovunque e si avverte la massima attenzione.

Tutto questo è il Varanger. Un luogo spettacolare con scenari e paesaggi che regalano infinite e continue sorprese. Lunghe strade sterrate si completano nel nulla mettendoti dentro ad ambienti unici, tutti da scoprire. Un posto incantato, solo apparentemente vuoto e desolato. Un luogo impressionante quanto entusiasmante. Brusco, Aspro, arido senza troppi colori dove gli sguardi meravigliati spesso si perdono nell’infinito.

Un viaggio nella natura incontaminata, un mondo incomparabile, un ambiente unico e inimitabile … VARANGER, il ricordo indimenticabile!!!

x
“… la dimora degli spazi sconfinati, immersi in una dimensione naturale ormai perduta, dove la presenza umana è rarefatta o quasi assente. Un luogo dove è possibile spaziare con lo spirito in completa sintonia con le proporzioni del paesaggio.”

Vitantonio dell’Orto